Il Monte Penice e le sue pinete

Il Monte Penice è la montagna più facilmente raggiungibile dell’Oltrepò Montano e del Piacentino e la più facilmente fotografabile.

Quando ho poco tempo libero ma ho voglia di stare all’aria aperta di solito finisco sul Penice.
La strada è tutto sommato bella e sicura da percorrere anche in caso di neve e in un attimo si può raggiungere la vetta partendo sia dalla val Tidone, che dalla Valle Staffora o dalla Val Trebbia.
Lo scenario da lassù è letteralmente invaso dei ripetitori della Rai gli stessi riconoscibili dalla pianura e gli stessi che di solito si trovano quella quasi totalità delle fotografie scattate da questo monte.
Però facendo pochissimi passi a piedi si può entrare in un mondo completamente diverso e nascosto: la pineta.
Le pinete del Monte Penice sono un ambiente magico fatto di intrecci rami, alberi rigogliosi e altri morti, aghi ingialliti che soffocano il terreno del sottobosco e qualche fungo colorato. Anche il profumo è inconfondibile, ma quello non si può fotografare 🙂
La luce che riesce a filtrare è molto poca e i raggi che si fanno largo rendono il bosco un enorme teatro.
Da sopra la pineta si mostra in tutta la sua austerità.
Ad ogni stagione la trama cambia colore e per questo ogni gita sul Penice può regalare sempre una buona foto.


L’unico accorgimento che suggerisco prima di salire in vetta è quello di dare un’occhiata alla webcam per controllare le condizione meteo.



Hit enter to search or ESC to close